Il Falsario di Caltagirone” ovvero quel curioso caso di Paolo Ciulla, “chiddu ri sordi farsi”

Qual è quel sottile confine che separa la realtà dalla fantasia, la verità dalla menzogna, la storia dall’invenzione narrativa? E’ la “grande” storia che si legge sui libri ad essere credibile o l’insieme delle micro-storie, piccoli tasselli nel grande mosaico della vita, a rendere più umane le vicende stratificate nel tempo? E ancora: quale voce,…

Continue reading